Adalberta

donazione

Se ti piacciono le mie storie, sostienimi con un’offerta. Pochi centesimi, o quello che vuoi tu! Grazie!

€0,50

Adalberta Elide Pappagalli Papparuoni, mucchietto d’ossa, zanne di cavallo: asettica, maniacale, ghiacciata in ogni stagione. Svariati consorti nell’immondizia, rimpiazzati da un ermellino ingordo di naftalina. Fama invidiabile, figlia di Arcibaldo dell’Antica Beccheria Pappagalli. Allergica al sangue, salta il muro e passa alla carta. Zarina di una libreria indipendente. Pochi clienti selezionati, dottori, avvocati, figli di, alti papaveri, signorotti dalle grosse cravatte. Attività florida, vento in poppa, grazie a preghiere strazianti nelle stanze d’incenso. Nel suo regno domina sola, ad eccezione di un quarantino dalla forfora cronica, Arcibaldo Astolfo, emaciato con due melanzane viola viola sotto gli occhi.

-Pronto? – spiffera Arcibaldo – chi? La Signora? Un attimo. Signora, la desidera non so…

– Ma chi è? Chi è? Ma quante volte, benedetto Astolfo, te lo devo dire, si devon  palesare, si devon palesare….

© micolgraziano | Diritti riservati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...