Le storie di Dora 9

Lasciami, che cazzo vuoi?, ringhiò Dora.

A casa, dammi le chiavi, Irma voleva guidare lei.

Puoi crepare, ululò Dora, non devo dare conto e ragione a te.

Mi dovresti ringraziare, ansimò Irma, non lo vedi che…

Nessuno t’annusa, tagliò Dora, nessuno ti tasta, quel buco lo tieni solo per pisciare.

Esplose di sangue e sgommò via.

Irma rimase a terra nel cuore della notte.

© micolgraziano | tutti i diritti riservati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...