Leona

Leona, nove anni, aveva gli occhi a ranocchia, i denti staccati, uno a nord l’altro a sud, e quando parlava sputacchiava saliva sulla faccia degli altri. I capelli lunghissimi. Si succhiava spesso le unghie che dipingeva con lo smalto cremisi. Camminava con la pancia in dentro e la schiena dritta. Tutti i maschi le andavano dietro, si gongolava, perché lei era bellissima e un principe azzurro l’avrebbe presto sposata non appena le sarebbero cresciute le minne, come diceva sua nonna, e poi sicuramente avrebbe fatto la vita pomposa da regina.

@micolgraziano

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...