Lettera a Sylvia, segretaria generosa

Vorrei stringerle la mano, mia cara signora Bloom, purtroppo non è più tra noi, da due anni. Resta però quel che lei ha fatto; e tutti nel mondo ne parlano. Sì, perché donare più di 8 milioni di dollari in beneficenza, finanziando borse di studio per ragazzi svantaggiati, è un gesto che mi ha colpito. Lei ha agito in gran segreto, senza alzare la voce, né ostentar ricchezza. In un modo pacato che stride col baccano di questo tempo impazzito. Mi tolgo il cappello davanti alla sua vita semplice e morigerata: figlia di immigrati dell’Europa dell’Est, segretaria per 67 anni nello stesso studio legale. In pensione a 96 anni. Un appartamento in affitto a Brooklyn, un marito, pochi amici stretti, una nipote. Ogni giorno in metropolitana o in bus, anche con le tempeste di neve. Avrebbe potuto spendere tutto per sé, divertirsi, e invece no. Ha pensato ai più poveri ed io la ringrazio. Una lettrice felice

© MICOL GRAZIANO | Tutti i diritti riservati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...